top-a

WhatsApp Image 2020 02 12 at 21.38.27

top-c

FIDAL

Milano, giovedì 2 giugno 2022

Incombe il Challenge nazionale Assoluto, la manifestazione che a Firenze, sabato 4 e domenica 5 giugno, consegnerà ai primi 5 un biglietto per i Campionati Italiani Assoluti del 24-26 giugno a Rieti (in alternativa la qualificazione passa da un posto nelle prime 11 posizioni individuali o dalle prime sette nelle staffette nelle graduatorie 2022): Gabriele Gamba Andrea Previtali Alberobello 2022in terra toscana, guidati dal presidente Sergio Tammaro (presenti anche la dirigente Marina Galimberti e i tecnici Riccardo Mangione, Andrea Meloni e Giada Mingiano) saranno 10 maglie verdi. In gara Marco Martini e Ruskin Molinari nei 100m, Wanderson Polanco e Simone Tanzilli nei 200m, Stefano Grendene nei 400m, Federico Biancoli nell’asta e Gabriele Gamba nei 10 km di marcia su strada, oltre agli immancabili quartetti delle 4x100 (nel gruppo: Alessandro Malvezzi, Marco Martini, Ruskin Molinari, Wanderson Polanco e Simone Tanzilli) e 4x400 (con Lorenzo Celiento, Stefano Grendene, Amedeo Perazzo e Andrea Romani). Ma in questa news passeremo in rassegna anche i migliori risultati dei nostri atleti in una densissima prima parte di stagione.

MARIO LAMBRUGHI – È Super Mario ad aver regalato l’acuto al diapason di questa prima parte di stagione. Prima una notevole dimostrazione di forma sulle distanze più brevi all’Athletic Elite Meeting all’Arena di Milano: 32”97 sui 300m piani per vincere la gara ma anche un molto significativo 15”53 sui 150m. Poi, tra fase regionale dei Societari a Nembro (Bergamo) e Meeting internazionale Città di Savona, due tempi di grandissimo spessore che valgono anche due PB e record sociali sfiorati: 46”43 sui 400m piani in Lombardia e un fantastico 49”03 per vincere i 400m ostacoli nel Meeting di Savona.

GABRIELE GAMBA – “GabryLeg” si conferma inesauribile fonte di medaglie: ad Alberobello (Bari) conquista la propria 15esima medaglia tricolore (tutte in maglia Riccardi) con l’argento ai Campionati Italiani Promesse della 20 km in 1h29’24”, a soli 17” dal PB; poi, a Cassino (Frosinone), è di bronzo ai Campionati Nazionali Universitari (lui che studia Medicina a Brescia) sui 5 km di marcia in pista in 21’02”24, nuovo primato personale. In mezzo pure la vittoria nella fase regionale di Campionato di Società a Bergamo: 44’01”81.

WANDERSON POLANCO – Tante gare per Wanderson, in costante crescita di condizione: 10”43 a Savona il 18 maggio, 10”39 a Grosseto il 22 maggio, 10”35 a Lucca il 28 maggio che dovrebbe valergli l’accesso agli Assoluti. Per lui anche due uscite sui 200m, purtroppo sempre controvento, in attesa del Challenge, con un picco da 21”34 a Lucca, comunque PB.

SIMONE TANZILLI – È un Tanzilli in buone condizioni di forma quello che si presenta al Challenge: 10”43 ventoso appena corso al Meeting della Leonessa a Brescia, nei quali vince i 200m in un 21”47 ventoso ma altrettanto importante soprattutto per il cast degli atleti che si è messo alle spalle. Attenzione però che Simone, 21”47, l’ha corso anche controvento a Nembro (Bergamo) in occasione della fase regionale dei Societari.

VELOCITÀ: IL FATTORE “M” – Nello sprint è una Riccardi decisamente sul pezzo. Marco Martini a Saronno (Varese) colleziona il secondo titolo regionale Assoluto in carriera sui 100m: dopo Mantova 2020 vince pure a Saronno il 21 maggio e migliorando due volte il PB, 10”59 in batteria e 10”58 in finale. Molto vicino al primato personale in stagione pure Ruskin Molinari, che ai Societari regionali di Nembro timbra 10”62. E poi c’è lo junior Alessandro Malvezzi, che per le statistiche sinora ha un 10”76 a Nembro vicinissimo al PB: in realtà al Meeting della Leonessa Malvezzi ha corso in 10”54 in batteria e 10”42 in finale, tempi entrambi ventosi ma che fanno ipotizzare possibili imminenti grandi progressi e che valgono la seconda piazza nel meeting bresciano. Sempre sui 100m Massimiliano Ferraro a Mondovì (Cuneo) corre in 10”66, a 1/100 dallo standard per il Challenge. Sono addirittura 11 gli atleti Riccardi sotto gli 11” calcolando pure i ventosi: Mattia Arnaboldi fa 10”85, Simone Di Nunno 10”82 ventoso, Daniele Vozza 10”93 (sulla strada del titolo italiano universitario vinto con il CUS Milano nella 4x100), Andrea Bernardi 10”95 e Federico Pagani 10”98. Sui 200m Martini fa il PB a 21”61 e pure Andrea Bernardi e Lorenzo Celiento corrono forte 22”02 e 22”14: Simone Di Nunno fa 22”49 pur controvento e Matteo Cagliero cresce fino a 22”62.

STEFANO GRENDENE – Il quattrocentista piemontese si presenta subito alla Riccardi nella stagione outdoor con netti progressi: 47”37 sul giro di pista a Nembro per un progresso di 41/100 in un colpo solo ma anche 21”49 sui 200m a Saronno ancora il 24 aprile. La stagione promette decisamente bene.

AMEDEO PERAZZO – Avvio di stagione bruciante per l’atleta partenopeo protagonista di tante staffette: subito un 48”16 a Napoli per migliorarsi di oltre mezzo secondo (aveva 48”71) sui 400m, poi un doppio progresso sugli 800m, a 1’51”08 a Milano e poi sotto 1’50” con l’1’49”80 di Casalmaggiore (Cremona) per vincere il Memorial Zucchi.

BLESSING OSAYINWERE  - Era solo questione di tempo e il nostro Blessing sfonda il muro dei 50 metri pure con il disco da 1750 grammi della categoria Juniores: 50.06 il 18 maggio a crema. Buono anche l’esordio con l’attrezzo Assoluto: 43.73 a Nembro.

FEDERICO BIANCOLI – Federico è ormai garanzia di regolarità e ai Societari regionali di Nembro torna a superare 5.00 vincendo la gara: una misura consolidata dal successivo 4.80 saltato ad Arco (trento) il 25 maggio.

LE STAFFETTE – L’Atletica Riccardi Milano 1946 ha scelto di non affrontare la sfida dei Campionati di Società Assoluti, ma durante la fase regionale di Nembro (Bergamo) con partecipazione libera ha messo in mostra comunque delle staffette-gioiello. Quattro azzurri come Massimiliano Ferraro, Simone Tanzilli, Federico Cattaneo e Giovanni Galbieri danno spettacolo nella 4x100 vincendo in 40”40 e nella 4x400 Stefano Grendene, Amedeo Perazzo, Andrea Romani e Mario Lambrughi siglano un probante 3’13”03. Cattaneo e Galbieri, atleti militari, hanno mostrato come sempre d’essere cuori verdi abbracciando la sfida di Nembro: sarebbe stato della partita (nella 4x400) pure Alessandro Sibilio se un maledetto infortunio non si fosse messo in mezzo.  A proposito di quartetti, a San Donato Milanese vanno fortissimo gli Juniores: Mattia Arnaboldi, Andrea Bernardi, Alessandro Malvezzi e Matteo Cagliero stampano un ottimo 41”61.

LE RAGAZZE – Le quote rosa ci sono e non sono certo attrici non protagoniste. Tant’è che ai Campionati Regionali Assoluti portano a casa una medaglia in più dei maschi: l’argento di Giulia Rota nei 400m ostacoli con un 1’04”05 non lontano dal PB e il bronzo della giovanissima (classe 2006) marciatrice Vittoria Moroni in 28’43”79, dopo che in questa stagione era già scesa a 27’55”70. Nello sprint si mettono in luce Matilde Pretelli, con tre tempi sui 100 tra 12”70 e 12”71, e Marta Bombelli con un blitz sotto i 26” (25”98) sui 200m; nel mezzofondo torna in alto Sabrina Passoni (2’19”12 sugli 800m e 4’48”56 sui 1500m) ed è in fortissima crescita tutto il gruppo di under 18 di Alessandro Bonacchi, guidato idealmente dalla maglia di selezione lombarda indossata da Aurora Rebosio nei 2000m siepi al Brixia Meeting, una convocazione ottenuta grazie al PB e alla vittoria nei Societari Allievi/e a Lecco con 7’43”85. Ma delle Allieve (e dei coscritti maschi) parleremo in una prossima dettagliata news.

 

Mario Lambrughi Savona 2022 tabellone

 

 

4x100 Riccardi Assoluta Nembro 2022

 

 DSC6500

 

Giulia Rota Bergamo 2022

Flash News

5xmille

Ricordati che è sempre possibile donare il 5 per mille all’Atletica Riccardi Milano 1946!

Esprimete la vostra scelta in favore della nostra società: basta inserire questo codice fiscale 80143690156.

clicca qui

 

 

I nostri partner

2

Fornitura tecnica

Contatti

Segreteria Viale Repubblica Cisalpina 3 - 20154 - Milano
Orari Da lunedì a venerdì dalle 15 alle 19.
Telefono 02 33103998 e 391 7382833
E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.