top-a

WhatsApp Image 2020 02 12 at 21.38.27

top-c

FIDAL

Milano, martedì 7 gennaio 2020

Mattia Arnaboldi Como 2019Date un’occhiata ai primati sociali Cadetti dell’Atletica Riccardi Milano 1946: negli 80 metri piani il limite è 9”09, l’autore un certo Filippo Tortu. Accadde a Jesolo (VE) il 12 ottobre 2013, quando il futuro finalista mondiale conquistò il primo titolo tricolore della carriera. A un solo centesimo da quel tempo si è fermato nella passata stagione Mattia Arnaboldi: sarà lui, nel 2020, la nuova “freccia verde” nella faretra della Riccardi per la squadra Allievi. Nato il 13 maggio 2004, proveniente dall’Atletica Cesano Maderno, allenato da Luca Braghetto, Mattia è letteralmente esploso (sia sul piano fisico sia in ambito cronometrico) nella seconda parte della stagione 2019: campione regionale Cadetti degli 80 metri piani a Chiari (BS) con 9”21, vincitore del Trofeo dei Laghi a Como con 9”19, fantastica medaglia d’argento ai Campionati Italiani Cadetti a Forlì con il personale a 9”10 in batteria e 9”14 controvento in finale e infine pure campione regionale Cadetti (stavolta dei 60 metri indoor) a Bergamo (anche qui col personale: 7”10).

Studente al liceo scientifico sportivo presso l'Istituto Paci di Seregno (MB), Mattia è un figlio d’arte (anche papà Gesuino è stato un velocista) ma in realtà ha iniziato a fare atletica solo da un paio di stagioni: «Ho scoperto davvero questo sport nel 2018 - ci racconta con un sorriso -, grazie…all’insistenza dei miei professori alle medie: mi continuavano a dire che ero un ragazzo abbastanza veloce rispetto agli altri nella scuola». Dopo una stagione 2019 chiusa con un autunno di alto profilo Mattia, nella scelta della società dove proseguire il proprio percorso nella categoria Allievi, ha optato per lo storico club fondato da Renato Tammaro: «La Riccardi è una società molto importante: gareggiare con questa maglia sarà un onore». Da velocista decisamente adatto alle brevi distanze (sui 300 piani ha un personale da 39”38) il suo 2020 avrà in prima istanza due piatti forti individuali chiamati 60 metri indoor e 100 metri: «Come obiettivi vorrei salire per gradi: in primis vorrei partecipare e ottenere il miglior risultato possibile ai Campionati Italiani Allievi indoor, in seconda battuta essere protagonista anche nella rassegna tricolore all’aperto. Poi provare a fare il minimo per gli Europei Under 18 sui 100». Ricapitolando gli appuntamenti: 15-16 febbraio per i Campionati Italiani Allievi indoor ad Ancona, 3-5 luglio per i Campionati Italiani Allievi outdoor a Rieti, 16-19 luglio per i Campionati Europei Under 18 sempre a Rieti, senza tralasciare che la "prima" in maglia verde per lo sprinter di Cesano Maderno sarà già domenica 12 gennaio in una riunione regionale indoor a Bergamo.

E attenzione soprattutto in chiave tricolore: Arnaboldi si aggiunge a un gruppo di velocisti in maglia verde tutti classe 2003 e già in grado di correre fortissimo in staffetta sia da Cadetti nel 2018 sia da Allievi nel 2019. Andrea Bernardi, Lorenzo Cagliero, Alessandro Malvezzi, Gianni Takumi Radaelli e ora Mattia: la staffetta 4x100 verde promette scintille. Come da tradizione, d’altronde.

NELLE FOTO: a sinistra Arnaboldi in azione al Trofeo dei Laghi, qui sotto e in home con il presidente Sergio Tammaro.

 

Mattia Arnaboldi Sergio Tammaro sede 2

Flash News

5xmille

Ricordati che è sempre possibile donare il 5 per mille all’Atletica Riccardi Milano 1946!

Esprimete la vostra scelta in favore della nostra società: basta inserire questo codice fiscale 80143690156.

clicca qui

 

 

I nostri sponsor e partner

                      con il contributo di:

Loco75 Logo Nav 1

Fornitura tecnica

Contatti

Segreteria Viale Repubblica Cisalpina 3 - 20154 - Milano
Orari Da lunedì a venerdì dalle 15 alle 19.
Telefono 02 33103998 e 391 7382833
E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.