top-a

WhatsApp Image 2020 02 12 at 21.38.27

top-c

FIDAL

Milano, lunedì 14 gennaio 2019

Partono i Campionati Regionali e l’Atletica Riccardi Milano 1946 è subito protagonista con due medaglie d’argento! Accade a Bergamo con i pentathlon validi per i titoli lombardi indoor (anche se alcune specialità si disputano all’aperto: un palazzetto completo in regione manca da troppo tempo…) con le firme di Andrea Edmondo Lardini e Agnese Polini.Podio Regionali indoor multiple 2019 pentathlon Allievi

Lui, classe 2002, è multiplista già di buon palmares: ai Campionati Italiani Cadetti di esathlon è stato bronzo nel 2016 e argento nel 2017. In maglia verde dal 2018, in questo primo scorcio di gennaio conferma la propria vorticosa crescita: a Bergamo nella prova multipla Allievi sfiora il personale nei 60 ostacoli con 8”62 (sette giorni prima nello stesso impianto aveva siglato 8”58), demolisce il proprio limite nel lungo con 5.86 (aveva 5.65 indoor e 5.74 all’aperto), timbra 10.36 nel peso disputato outdoor, salta 1.71 in alto facendo segnare un progresso di 6 centimetri e poi è il migliore del lotto sui 1000 con 2’50”1 manuale (la distanza si correva all’aperto). Il pallottoliere per l’atleta allenato da Alessandro Bonacchi dice 3212 punti, secondo alle spalle solo di Andrea Caiani (Team A Lombardia) con 3336. Straordinari progressi pure per Lorenzo Cagliero: l’atleta seguito da Giada Mingiano è quarto con 3045 punti e stacca anch’egli il biglietto per i Campionati Italiani indoor di prove multiple di Padova (26-27 gennaio). Per Lorenzo, al primo anno allievo, 9”12 sui 60 ostacoli (era la prima volta che li affrontava), 6.32 nel lungo (a 3 centimetri dal PB), 10.36 nel peso (PB), 1.68 in alto (PB) e 3’03”2 nei 1000 (PB).

Alla prima gara da junior Agnese Polini, classe 2001, centra subito un bell’argento a soli 15 punti dal titolo vinto da Alice Facco (Atl. Vigevano): 3115 i punti messi a segno da Agnese nel pentathlon Juniores di Bergamo. Ottimo il ruolino di marcia della “green girl” già campionessa italiana Allieve della 4x400: 9”70 sui 60 ostacoli (PB), 1.50 in alto (PB), 8.51 nel peso e 5.34 nel lungo (PB con quasi mezzo metri di progresso). Polini arriva all’ultima gara, gli 800 da disputare all’aperto, a soli 7 punti dalla vetta: l’atleta della Riccardi getta gambe e polmoni oltre la stanchezza e resta solo sette decimi dietro a Facco siglando 2’34”4. Per lei c’è pure l’ottava piazza nel Campionato Regionale Assoluto. Oltre a Cagliero e a Lardini ci sarà anche Agnese nella rassegna tricolore di multiple.

“Benvenuto” e “bentornato”: possiamo dire ad Andrea Cerrato e Federico Biancoli, in gara nella riunione interregionale di Padova. Cerrato, alla prima uscita in maglia verde, prima centra il PB sui 200 con 22”92 (aveva 23”03), poi si migliora ache nel lungo in sala con un biglietto da visita da 7.17. A sette mesi e 11 giorni dall’infortunio di Agropoli (SA) Biancoli torna in gara nell’asta: il suo 4.50 “d’assaggio” è delizioso; si disimpegnerà poi anche nel lungo siglando 6.41. Al via anche numerosi specialisti di 400 e 400 ostacoli, tutti impegnati nel doppio giro di pista indoor con crono di buon livello: spicca il 50”96 di Simone Di Nunno, ma arrivano anche il 51”82 di Daniele Di Giorgio, il 53”51 di Giacomo Mirarchi e l’1’04”69 di Francesca Mirarchi.

In una riunione regionale sempre in sala a Saronno (VA) spazio invece ai 60 metri piani. Il migliore è ancora Simone Di Nunno: lo sprinter di San Donato, al primo anno Promesse, corre in 7”19 in batteria e poi è secondo in finale B con 7”13, primato personale eguagliato (sulla stessa pista aveva realizzato lo stesso crono il 21 gennaio 2018). Attenzione al suo coscritto Alessandro Zanandreis, che in batteria stampa il PB a 7”21 (aveva 7”24) ed è sesto in finale B con 7”29. Zanandreis, classe 1999 e originario di Peschiera del Garda (VR), lo scorso anno ottenne PB outdoor da 10”91 sui 100 e 22”06 sui 200: per lui a Saronno era la prima uscita in maglia verde. Si mettono in evidenza anche tre allievi al primo anno (classe 2003): Andrea Bernardi con 7”37 resta a 2/100 dal PB, Alessandro Malvezzi con 7”38 si migliora di 2/100 e Gianni Takumi Radaelli con 7”48 lima di 7/100 il proprio limite. Lo junior Marcello Prosperi corre in 7”58 (PB) mentre Mathias Ristow timbra 7”93. Notevole il progresso di Tommaso Romanò nei 60 metri ostacoli con barriera da un metro (categoria Juniores): dopo l’8”81 in batteria si migliora fino a 8”68 in finale A (aveva 8”75) ed è terzo di giornata.

 FOTO in home: da sinistra Lorenzo Cagliero, Andrea Lardini, cach Giada MIngiano e Agnese Polini.

FOTO in questa pagina: la premiazione del pentathlon Allievi (in alto a destra) e del pentathlon Juniores donne (qui sotto)

Podio Regionali indoor multiple 2019 pentathlon Juniores F

Flash News

5xmille

Ricordati che è sempre possibile donare il 5 per mille all’Atletica Riccardi Milano 1946!

Esprimete la vostra scelta in favore della nostra società: basta inserire questo codice fiscale 80143690156.

clicca qui

 

 

I nostri sponsor e partner

                      con il contributo di:

Loco75 Logo Nav 1

Contatti

Segreteria Viale Repubblica Cisalpina 3 - 20154 - Milano
Orari Da lunedì a venerdì dalle 15 alle 19. Solo su appuntamento la mattina.
Telefono 02 33103998 e 391 7382833
E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.