Milano, mercoledì 13 febbraio 2019

Ivan Mach di Palmstein Modena 2018 podio HPIl Campionato Italiano Assoluto indoor fa 50 (edizioni): l’Atletica Riccardi Milano 1946 ci sarà, per il terzo fine settimana consecutivo ad Ancona e nonostante i tanti infortuni che impediscono alle maglie verdi di presentarsi al completo.L'immagine può contenere: 1 persona, campo da basket

Ci sarà guidata dal presidente Sergio Tammaro, dal direttore tecnico Alessandro Nocera e dal capitano Ivan Mach di Palmstein, che l’anno scorso fu quarto nei suoi 60 ostacoli (nonostante una dolorosa caduta in riscaldamento) e argento nella 4x200: Ivan, allenato da Giuseppe Mannella, ha un PB sulla distanza da 7”79 siglato a Magglingen (Svizzera) il 20 gennaio 2018 che è pure il record sociale della Riccardi e nelle Marche effettuerà il proprio debutto stagionale. La missione medaglia è tutt’altro che semplice, con Lorenzo Perini (Aeronautica) sceso a 7”66 e la forte concorrenza degli altri lombardi Hassane Fofana (Fiamme Oro), Mattia Montini (Carabinieri) e Marco Bigoni (Pro Sesto) ma Ivan non è certo atleta che si fa impressionare dalle sfide.

Reduce dal sorprendente argento 2018 al coperto sui 400 metri è Andrea Romani: l’ottocentista lo scorso anno aprì con il secondo posto tricolore Assoluto sulla distanza la stagione che l’avrebbe portato al titolo iridato Under 20 con la 4x400. Andrea ci riproverà a due settimane dal fine settimana dei Campionati Italiani Promesse indoor in cui archiviò uno stop sugli 800 ma anche un bell’argento nella staffetta 4x200: la specialità dei 400 metri uomini sarà una delle più ricche di concorrenza dell’intero Campionato Italiano Assoluto indoor, ma se dovesse ripetersi sui crono 2018 (47”38 L'immagine può contenere: 1 persona, sta praticando uno sportin sala) anche l’allievo di Gianpaolo Ciappa potrebbe candidarsi al podio. Gli avversari si chiamano Vladimir Aceti (Fiamme Gialle) e Michele Tricca (Fiamme Gialle), con lui sul podio nel 2018, ma anche Edoardo Scotti (Carabinieri), Mattia Casarico (GS Bernatese), Giuseppe Leonardi (Carabinieri), Daniele Corsa (Fiamme Oro) e Francesco Cappellin (Aeronautica), senza ovviamente dimenticare il “gemello” di Andrea, Alessandro Sibilio, che veste i colori delle Fiamme Gialle e che sarà eleggibile per la Riccardi in chiave Campionati di Società e progetti tecnici federali (Alessandro è reduce dal bronzo ai Campionati Italiani Promesse indoor sempre sui 400).

Nello sprint puro si registrano due defezioni dell’ultim’ora. Purtroppo un guaio muscolare blocca Massimiliano Ferraro: l’infortunio è arrivato nel bel mezzo della volata sui 60 metri piani della batteria del meeting di Linz (Austria), chiusa comunque in 6”74, crono che la dice lunga su quale fosse la condizione del nostro velocista. Dopo aver conquistato il PB e minimo tricolore a 6”92 a Bergamo Marco Martini si è invece dovuto arrendere al dolore per una costola incrinata andando a sbattere contro i sacconi proprio nel palazzetto bergamasco. Un vero peccato anche in questo caso. Sui 60 metri piani non saremo comunque “scoperti”, anzi: al via ci saranno due sprinter allenati da Alessandro Nocera, il vicecampione italiano Promesse in carica Wanderson Polanco e il campione italiano Juniores 2018 Ruskin Molinari. Entrambi cercano un posto al sole in finale e un progresso sui limiti stagionali oggi fissati a 6”76 (per Polanco) e 6”90 (per Molinari): il contest dello sprint è però apertissimo e quindi sognare qualcosa in più è sicuramente lecito.

Ad aprire la due giorni all’ora di pranzo di sabato 16 febbraio sarà però un graditissimo ritorno: Federico Biancoli torna in pedana a un Campionato Italiano otto mesi e mezzo dopo il grave infortunio al gomito subìto nella rassegna tricolore Promesse di Agropoli (SA) il 1° giugno 2018. Le prime due uscite stagionali per il 23enne astista mantovano hanno refertato 4.50: l’obiettivo del saltatore allenato da Marco Chiarello nella prova di Ancona è ovviamente migliorare il season best, ma la cosa più importante è ovviamente di nuovo essere su una pedana tricolore. Assente dell'ultim'ora a causa della febbre è  invece il lunghista Andrea Cerrato, che ai Campionati Italiani Promesse in sala era arrivato proprio ad Ancona a 7.43.

FOTO di Mario Grassi: a sinistra dall'alto Ivan Mach di Palmstein e Ruskin Molinari; a destra dall'alto Andrea Romani e Federico Biancoli.

FOTO Muti/FIDAL in home: Wanderson Polanco all'arrivo dei Campionati Italiani Promesse sui 60 piani. 

 

IL MENU’ RICCARDI AI CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI INDOOR

Sabato 16 febbraio

Ore 13:30 – Asta M, finale: Federico Biancoli

Ore 14:15 – 400m M, batterie: Andrea Romani

Ore 15:45 – 60m ostacoli M, batterie: Ivan Mach di PalmsteinFederico Biancoli Ancona2017 jp

Ore 17:40 – 60m ostacoli M, finale: ev. Ivan Mach di Palmstein

Domenica 17 febbraio

Ore 10:50 – 60m piani M, batterie: Ruskin Molinari, Wanderson Polanco

Ore 12:00 – 60m piani M, semifinali: ev. Ruskin Molinari, Wanderson Polanco

Ore 16:35 – 400m M, finale: ev. Andrea Romani

Ore 17:10 – 60m piani M, finale: ev. Ruskin Molinari, Wanderson Polanco

Flash News

Graduatorie

Presidente Memorial

5xmille

Una bella novità: da quest’anno è possibile donare il 5 per mille all’Atletica Riccardi Milano 1946!

Esprimete la vostra scelta in favore della nostra società: basta inserire questo codice fiscale 80143690156.

clicca qui

Galleria Fotografica

Dove siamo

I corsi Riccardi sono sempre aperti

 

rollUP corsi80x200 RICC bassa

 

NOVITA'!!!

Nuovi orari e nuove tariffe

per under12 oppure over12

vedi la news:

http://www.atleticariccardi.it/index.php/779-corsi-di-atletica-riccardi-si-parte

Scarica qui:

• Volantini dei corsi UNDER 12 -oppure  OVER 12

Modulo di iscrizione ai corsi e regolamento

 

 

 

Contatti

Segreteria Viale Repubblica Cisalpina 3 - 20154 - Milano
Orari Da lunedì a venerdì dalle 15 alle 19
Telefono 02 33103998 e 391 7382833
E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.