Ancona, domenica 3 febbraio 2019

Si chiude con la seconda medaglia d’argento la spedizione dell’Atletica Riccardi Milano 1946 ai Campionati Italiani Juniores e Promesse indoor di Ancona: una seconda piazza nella staffetta 4x200 della categoria Promesse uomini che consolida (se ce ne fosse bisogno) la grande tradizione della Riccardi nelle prove per i quartetti. Ci riesce con una squadra per molti versi inedita, con un solo velocista puro al via, ma capace comunque di assolvere al meglio il compito preventivato: vincere la propria serie correndo più velocemente possibile.4x200 M Promesse Riccardi 1946 Ancona 2019

La 4x200 Promesse si articola su quattro serie: la Riccardi 1946 è nella seconda e scatta dalla corsia 6. Al lancio c’è Simone Di Nunno, già artefice nella categoria Juniores dei trionfi tricolori di 4x200 indoor e 4x400 outdoor e della Miglior Prestazione Italiana di società: senza riferimenti Di Nunno inscena una cronometro individuale cambiando al comando con il lunghista-quattrocentista Andrea Cerrato che amplia il margine su Cento Torri Pavia e Trevisatletica. Il vantaggio si dilata via via anche con le frazioni successive, i “giri veloci” di Francesco Antichi (che si è meritato la convocazione scendendo fino a 7”13 sui 60 piani) e dell’ottocentista Andrea Romani (in cerca di rivincita dopo lo sfortunato ritiro nella serie migliore degli 800 metri) portano le maglie verdi a un crono da 1’29”54, tempo che appare subito come indicativo in ottica medaglie. La Riccardi 1946 si issa in testa: nella terza serie viene superata dalla Virtus Emilsider di Bologna (1’28”84) mentre Pro Sesto Atletica (1’29”79) e Self Atletica Montanari Gruzza (1’29”91) si accomodano alle spalle; nella quarta serie nessuna squadra scende sotto l’1’30”.

Dopo la seconda piazza di Polanco c’è quindi un altro argento: se per Di Nunno e Romani è il terzo anno consecutivo sul podio ad Ancona nella manifestazione (sia pure in categorie diverse) per Antichi è la prima medaglia tricolore in carriera e per Cerrato il primo podio a un Campionato Italiano con i colori verdi. L’Atletica Riccardi Milano 1946 è sesta nel Campionato di Società indoor Promesse con 30 punti, neppure troppo lontana (sia pure con tre soli piazzamenti) al podio (quota 39 punti con la Trieste Atletica).

Da annotare con grande piacere anche l’ulteriore progresso dello junior Tommaso Romanò, che nelle batterie dei 60 metri ostacoli si migliora ancora scendendo da 8”68 a 8”63: la qualificazione in semifinale resta lontana soli 2/100, ma i riscontri cronometrici dell’inverno dimostrano come l’allievo di Americo Gigante sia destinato a crescere parecchio anche sui 110m ostacoli outdoor.

CAMPIONATI ITALIANI JUNIORES E PROMESSE INDOOR (Ancona, 2-3 febbraio 2019)

60m piani Promesse M: 2° Wanderson Polanco 6”76

Staffetta 4x200 Promesse M: 2ª Atletica Riccardi Milano 1946 (Simone Di Nunno, Andrea Cerrato, Francesco Antichi, Andrea Romani) 1’29”54

60 piani Juniores M: 5° Ruskin Molinari 6”93 (semifinale: 6”90)

Lungo Promesse M: 5° Andrea Cerrato 7.43 (PB)

Alto Juniores F: 14ª Giulia Giacoma 1.61

60m ostacoli Juniores M: 17° Tommaso Romanò 8”63 (PB)

800m Promesse M: DNF Andrea Romani

Flash News

Graduatorie

Presidente Memorial

5xmille

Una bella novità: da quest’anno è possibile donare il 5 per mille all’Atletica Riccardi Milano 1946!

Esprimete la vostra scelta in favore della nostra società: basta inserire questo codice fiscale 80143690156.

clicca qui

Galleria Fotografica

Dove siamo

I corsi Riccardi sono sempre aperti

 

rollUP corsi80x200 RICC bassa

 

NOVITA'!!!

Nuovi orari e nuove tariffe

per under12 oppure over12

vedi la news:

http://www.atleticariccardi.it/index.php/779-corsi-di-atletica-riccardi-si-parte

Scarica qui:

• Volantini dei corsi UNDER 12 -oppure  OVER 12

Modulo di iscrizione ai corsi e regolamento

 

 

 

Contatti

Segreteria Viale Repubblica Cisalpina 3 - 20154 - Milano
Orari Da lunedì a venerdì dalle 15 alle 19
Telefono 02 33103998 e 391 7382833
E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.