Spettacolo garantito e missione compiuta al primo colpo per l’Atletica Riccardi Milano 1946. A Nembro (Bergamo) chi ha assistito alla prima fase regionale maschile dei Societari Assoluti in chiave lombarda si è sicuramente divertito anche per merito delle maglie verdi, che hanno vinto sette gare su 20 specialità del programma tecnico (200, 400, 110 ostacoli, asta, disco, 4x100 e 4x400) totalizzando 15.839 punti con 18 punteggi su 18 specialità: per confermare la partecipazione alla Serie Oro ne occorrevano 15.500, quindi il biglietto per Modena (se ci fosse bisogno di una conferma) è ufficialmente staccato!Alessandro Sibilio Andrea Romani Nembro 2018

A Nembro il bottino più alto arriva dalla 4x100, autrice (con Ivan Mach Di Palmstein, Federico Cattaneo, Diego Marani e Wanderson Polanco) di un 40”24 che vale 1014 punti. Sul piano individuale cifra tonda per Mario Lambrughi (il suo 50”70 sui 400 ostacoli vale 1000 punti) ma circoletto rosso anche sui PB di Alessandro Sibilio sui 400 piani (46”73) e di Federico Cattaneo sui 200 (20”95, crono identico al tempo di Diego Marani), per prestazioni che valgono rispettivamente 999 e 998 punti.

FOTO in home di Alessandro Sesti: Federico Cattaneo e (a sinistra) Diego Marani al via dei 200.

FOTO di Mario Grassi a destra: Alessandro Sibilio e Andrea Romani nei 400.

IL RACCONTO DELLA PRIMA FASE di Diego Sampaolo

PRIMA GIORNATA - L’Atletica Riccardi 1946 ha concluso la giornata inaugurale della prima fase regionale dei Campionati di Società con cinque vittorie sulla pista di Nembro in provincia di Bergamo. Hanno contribuito al ricco bottino Ivan Mach di Palmstein (110 ostacoli), Alessandro Sibilio (400 metri), Fabio Vian (lancio del disco), Federico Biancoli (salto con l’asta) e la staffetta 4x100.

Ivan Mach di Palmstein ha aperto le danze vincendo i 110 ostacoli in 14”09 con vento leggermente contrario (-0.4 m/s) precedendo il giovane Mattia Montini. Ivan si era già messo in luce la settimana precedente con il record personale sui 100 metri con 10”65 sulla pista dello Stadio Luigi Ridolfi di Firenze in una gara di contorno del Multistars.

La copertina spetta di diritto spetta al vice campione europeo under 20 di Grosseto 2017 Alessandro Sibilio, che ha stabilito il record personale e la settima migliore prestazione italiana all-time under 20 sui 400 metri con un eccellente 46”73. Il “gemello diverso” Andrea Romani si è classificato quarto nella stessa serie con 47”79.

Il campione italiano under 23 dei 100 metri Wanderson Polanco si è classificato terzo sui 100 metri in 10”62 nella scia del vincitore del titolo nazionale assoluto dei 200 metri Eseosa Desalu (10”46). Nelle altre serie va sottolineato anche l’11”07 del giovane classe 1999 Simone Di Nunno.

Fabio Vian ha fatto valere tutta la sua esperienza vincendo il lancio del disco con 46.25m. Federico Biancoli si è aggiudicato il salto con l’asta con 5.00m (primato personale all’aperto) con una gara impeccabile senza errori a 4.40m, 4.60m, 4.80m e 5.00m prima di tentare senza successo tre prove a 5.10. Il giovane Davide Ballico si è comportato brillantemente classificandosi secondo con la misura di 63.25m alle spalle di Roberto Bertolini (76.83m). Nel mezzofondo Francesco Marino è buon quinto nei 3000 siepi con 9’41”74; pur affrontando serie diverse dei 1500 Lorenzo Balducci e Manuel Rossi corrono su crono praticamente identici (rispettivamente 4’07”78 e 4’07”99).

Una staffetta 4x100 extra lusso composta da Ivan Mach Di Palmstein, Federico Cattaneo, Diego Marani e Wanderson Polanco ha tenuto fede alla tradizione riccardiana vincendo in 40”24 (video qui sotto).

La giornata si è conclusa in modo amaro con l’infortunio di Alessandro Sibilio mentre correva l’ultima frazione della 4x100 con un quartetto tutto Juniores composto anche da Lorenzo Celiento (già autore di 49”95 sui 400 individuali), Simone Di Nunno e Christian Mimmo: dopo l’iniziale spavento il vicecampione europeo Under 20 ha recuperato presto il sorriso e una gran voglia di tornare ai blocchi con la maglia verde indosso.

Nella marcia disputata a Bergamo è il giovanissimo Gabriele Gamba a difendere al meglio l’onore Riccardi: con 46’42”69 è terzo nella 10 km e incamera un buona dote di punti.

SECONDA GIORNATA - Le prove di corsa su 200 metri e 400 metri ostacoli erano i piatti forti della seconda giornata della fase regionale dei Societari di Nembro in un pomeriggio iniziato con il sole estivo e proseguita con una pioggia insistente.

Sotto un sole cocente è andata in scena la prima sfida stagionale tra Mario Lambrughi e l’ex maglia verde Lorenzo Vergani, ora in forza al CUS Pro Patria Milano. Con un ottimo rettilineo finale Vergani ha avuto la meglio in 50”13 sul portacolori della Riccardi, che ha fermato il crono in 50”70 nel primo 400 ostacoli della stagione dopo il 35”51 sui 300 ostacoli realizzato sulla pista di Formia a fine Aprile.

La pioggia ha incominciato a cadere nel momento della partenza delle serie dei 200 metri. In un’altra gara quasi degna di una finale dei Campionati Italiani Assoluti gli sprinter della Riccardi Federico Cattaneo e Diego Marani si sono comportati brillantemente fermando il cronometro con lo stesso tempo di 20”95 nella scia dello scatenato Davide Manenti (altro sprinter allenato da Alessandro Nocera), che ha fatto segnare un ottimo 20”58. Per Cattaneo è arrivato il primato personale migliorato di quattro centesimi di secondo (il precedente, 20”99, risaliva alla seconda fase regionale dei Societari Assoluti 2016).

Il vicecampione europeo Under 18 di Tbilisi 2016 Andrea Romani ha fatto gara di testa per buona parte degli 800 metri prima di venire superato sul rettilineo finale dal bergamasco Michele Oberti, che ha prevalso in 1’54”09 davanti al portacolori della Riccardi (1’54”41). L’ingegner Francesco Marino nei 5000 timbra 14’59”12.

Il giovane quartetto della staffetta 4x400 con tre juniores (Lorenzo Celiento, Simone Di Nunno, Andrea Romani) e il semifinalista europeo dei 400 ostacoli Mario Lambrughi ha conquistato il successo in 3’15”31 davanti alla Pro Sesto nella gara che ha concluso un lungo e intenso fine settimana a Nembro.

Il quadro dei risultati della Riccardi è completato dal bel terzo posto del veterano Alessandro Castelli nel getto del peso con 14.96m, dal quinto posto di Stefano Braga nel salto in lungo con un 6.95 avversato dal vento contrario (oltre che dalla pioggia), dal tredicesimo posto di Alessandro Grizzaffi nel lancio del martello disputato a Bergamo con 40.96m.

La Riccardi ha concluso la prima fase regionale in testa con 15839 punti davanti all’Atletica Lecco Costruzioni e alla Cento Torri Pavia.

GLI ALTRI ATLETI DELLA RICCARDI A NEMBRO – 100: Christian Mimmo 11”31, Marco Pasteris 11”88, Yari Roveroni 11”90, Tommaso Romano 11”96, Marcello Prosperi 11”97, Giovanni Perrone 11”98, Mattia Felici 12”05, Christian Matzov 12”14, Michele Clerici 12”19, Gabriele Rodà 12”30, Jacopo Uberti 12”34, Matteo Redaelli 12”57. 200: Francesco Antichi 23”03, Christian Mimmo 23”25, Maurizio Cantoni 23”43, Michele Clerici 23”85, Christian Matzov 24”35, Stefano Todisco 26”23. 400: Maurizio Cantoni 52”40, Guido Zibellini 53”40, Giacomo Mirarchi 53”68, Cristiano Travaglini 55”31, Giacomo Forni 59”07, Stefano Todisco 59”50. 800: Manuel Rossi 1’57”76, Lorenzo Balducci 1’59”84, Gabriele Bacchieri 2’08”85, Luca Panzera 2’20”62. 1500: Simone Coli 4’31”28, Luca Schiavone 4’40”20. Alto: Riccardo Pini 1.70. Lungo: Andrea Lardini 5.95w, Edoardo Giacon 5.68. 4x100: Riccardi Milano 1946 Allievi (Pasteris, Roveroni, Clerici, Matzov) 44”92.

LE DONNE – È il grande fine settimana di Francesca Bussone: l’allieva di Mino Passoni, al terzo anno Promesse, si migliora ancora sui 1500 scendendo a 4’46”18 poi l’indomani dà una spallata anche al PB sugli 800 portandolo da 2’15”98 a 2’14”20. Dopo un sabato vissuto da coach Giada Mingiano vive una domenica da atleta e proprio sugli 800 timbra un 2’17”20 che lambisce il primato personale siglato a 2’16”76 a Olgiate Olona 2017. Sempre sugli 800 Sabrina Passoni completa il terzetto Riccardi con lo stagionale a 2’20”89. 100: Letizia Landi 13”27, Anna Bonometti 13”44, Claudia Garletti 13”54, Eleonora Regalia 13”84, Elena Rubini 14”12, Giulia Celeste 14”13, Giulia De Maio 14”56. 200: Elena Epirotti 27”33, Federica Bellato 28”67. 400: Elena Epirotti 1’03”36, Camilla Trecca 1’03”62, Alessandra Di Mulo 1’05”81. 1500: Susanna Lee 5’23”90, Cecilia Angelelli 5’47”26. Alto: Claudia Garletti 1.55. Disco: Nikki Reginaldo 33.08. 4x100: Riccardi Milano 1946 Juniores (Celeste, Regalia, Rubini, Bonometti) 54”81.

Flash News

Graduatorie

Presidente Memorial

5xmille

Una bella novità: da quest’anno è possibile donare il 5 per mille all’Atletica Riccardi Milano 1946!

Esprimete la vostra scelta in favore della nostra società: basta inserire questo codice fiscale 80143690156.

clicca qui

Sponsor

Galleria Fotografica

Dove siamo

Contatti

Segreteria Viale Repubblica Cisalpina 3 - 20154 - Milano
Orari Da lunedì a venerdì dalle 15 alle 19
Telefono 02 33103998 e 391 7382833
E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.