Davide Marchesi 2Che giornata per l’Atletica Riccardi Milano 1946! Ai Campionati Italiani Juniores e Promesse indoor di Ancona arrivano due maglie tricolori tra gli Juniores per Ruskin Molinari e Davide Marchesi rispettivamente nei 60 metri piani e nei 5 km di marcia mentre tra le Promesse Wanderson Polanco migliora il primato stagionale in una finale dei 60 piani condizionata dalle false partenze ed è scintillante argento.

L’oro di Ruskin Molinari è un titolo vinto con il cuore ma anche…con gli attributi: quelli che servono quando sciorini 60 metri da favola e ti dicono che devi ricorrere. Lo sprinter allenato da Marco Ceriani arrivava con un personale da 6”87: in batteria scende a 6”83, in finale a 6”80 a pochi centesimi da Lorenzo Patta. In finale esce come una saetta dai blocchi e ferma i cronometri su 6”72: tempo di assoluto valore, ma…la finale per un problema tecnico va ricorsa. Tutto da rifare, dunque: un colpo che tramortirebbe chiunque, non Ruskin in una giornata di grazia come il 3 febbraio 2018. Si riparte e Molinari dà lezioni di freddezza: un altro ottimo avvio e anche stavolta una maglia verde piomba per prima sul traguardo. Il crono dice 6”76, un tempo tra i migliori di sempre per uno junior al primo anno. Per Ruskin il titolo varrà anche la convocazione in azzurro per il triangolare indoor Under 20 Italia-Francia-Germania previsto a Nantes il 3 marzo: per lui si tratterà dell’esordio azzurro, per la Riccardi del 109esimo atleta in Nazionale.

Un’altra dimostrazione di forza arriva da Wanderson Polanco nella finale Promesse dei 60 metri piani: l’allievo di Alessandro Nocera dopo una batteria vinta con lo stagionale a 6”77 è protagonista con gli altri sprinter di una finale “appesantita” da tre partenze e da due squalifiche per falsa partenza (una delle quali sanzionata “in differita” dopo la fine della volata). Polanco fatica un pizzico nei primi metri ma protagonista di una grandissima fase lanciata che lo porta a prendersi al fotofinish l’argento con lo stagionale a 6”73 alle spalle di Nicholas Artuso (6”65). C’è da andarne davvero fieri: l’anno scorso vinse in 6”78.

Il titolo della pazienza e del riscatto”: Davide Marchesi sintetizza così la conquista del proprio quarto titolo tricolore, sullo stesso anello del primo urrà da allievo nel 2016. Il marciatore allenato da Andrea Adragna e Andrea Previtali prende la testa per i primi 400 metri poi non segue gli ardori del campione uscente Diego Chirivì (CUS Torino): una scelta saggia perché negli ultimi 9 giri Marchesi (dopo aver staccato Riccardo Orsoni e gli altri rivali) recupera a vista d’occhio su Chirivì per sorpassarlo ai 3600 metri involarsi verso il nuovo primato personale, un 20’54”95 che demolisce il precedente 21’57”38, e verso un urlo liberatorio che vale una rivincita dopo il problema di salute che gli impedì un anno fa di marciare ad Ancona. Ora tutti in marcia verso i prossimi obiettivi, con l’ambizione di vestire l’azzurro ai Mondiali Under 20 di Tampere (Finlandia) sullo sfondo.

BATTERIE – Passaggio a 24”0 e chiusura in grande scioltezza senza forzare: Alessandro Sibilio corre i 400 in un tranquillo 49”65 e centra comunque la finale di domani pomeriggio con il miglior tempo. In finale correrà anche un ottimo Lorenzo Celiento, al primo anno di categoria: il più giovane tra gli allievi riccardiani di Gianpaolo Ciappa distrugge il PB indoor portandolo da 50”97 a 50”00 e centra il secondo posto nella III batteria e il pass per la finale con il quarto tempo. Domani è un altro giorno e per i due ragazzi della Riccardi 1946 ha tutta l’aria d’essere una giornata importante. Nelle batterie dei 60 piani Juniores Simone Di Nunno avvicina il PB da 7”13: con 7”18 è sesto nella prima eliminatoria e 28esimo nella classifica complessiva proprio a 5/100 dal passaggio in semifinale.

FOTO in home: Ruskin Molinari con la maglia di campione italiano, alla sua destra coach Marco Ceriani e il fratello Luca Molinari, alla sua destra il presidente Sergio Tammaro e papà Sergio Molinari.

FOTO Colombo/FIDAL in alto: Davide Marchesi

FOTO GP.it qui sotto: l'arrivo dei 60 piani Promesse con Wanderson Polanco

Seguiranno le FOTO di Mario Grassi

IL PROGRAMMA RICCARDI DOMENICA 4 FEBBRAIO

Ore 10:35 – 200m batterie: Simone Di Nunno

Ore 12:20 – Asta Promesse M finale: Federico Biancoli

Ore 13:50 – 400m Juniores M finale: Lorenzo Celiento, Alessandro Sibilio

Ore 14:10 – 200m Juniores M finali A e B: ev. Simone Di Nunno

Ore 15:30 – 800m Juniores M serie: Andrea Romani

Ore 17:35 – Staffetta 4x200 Juniores M serie: Atletica Riccardi Milano 1946

Artuso AnconaJP2018 top

Flash News

Graduatorie

Presidente Memorial

5xmille

Una bella novità: da quest’anno è possibile donare il 5 per mille all’Atletica Riccardi Milano 1946!

Esprimete la vostra scelta in favore della nostra società: basta inserire questo codice fiscale 80143690156.

clicca qui

Sponsor

Galleria Fotografica

Dove siamo

Contatti

Segreteria Viale Repubblica Cisalpina 3 - 20154 - Milano
Orari Da lunedì a venerdì dalle 15 alle 19
Telefono 02 33103998 e 391 7382833
E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.