Simone Tanzilli Firenze2017 arrivoNon è un sogno, ma realtà: l’Atletica Riccardi Milano 1946 chiude la propria spedizione ai Campionati Italiani Juniores e Promesse di Firenze con una mattinata da tre titoli!

Inizia Alessandro Sibilio nei 400 ostacoli con una finale Juniores dominata e vinta con 51”98: esulta il presidente Sergio Tammaro (che aveva scommesso un tempo sotto i 52 secondi) ed esultano Alessandro e il suo coach Gianpaolo Ciappa di fronte a un PB che è tanta roba per un atleta al primo anno nella categoria. Il tempo di “rifiatare” un’oretta ed è Simone Tanzilli a far trionfare il verdeAlessandro Sibilio Firenze2017 premiazione cuore Riccardi. Nella finale dei 200 metri Promesse l’atleta allenato da Alessio Lombardi e Alessandro Nocera cede qualche metro a Lodovico Cortelazzo in avvio, ma la sua azione dai 50 ai 190 metri è da antologia: Simone mette la folle negli ultimi 6-7 metri ed esulta di fronte a un tempo da sogno, 20”70! È il nuovo primato personale ma anche il nuovo record sociale Assoluto: Tanzilli aveva firmato 20”83 a Bressanone 2016 per il primo titolo italiano Promesse, per il bis toglie 13/100 dando l’impressione di avere ancora parecchio margine.

In chiusura ecco la sorpresa d’oro: la 4x400 composta da Simone Di Nunno, Alessandro Sibilio, Dario Burragato e Andrea Romani è campione d’Italia Juniores! Un successo non proprio nelle aspettative, anche alla luce dell’inserimento nella prima serie, quella dei quartetti senza accredito: Di Nunno compie una gtran prima frazione restando in scia ad Amos Galbiati (Cento Torri Pavia), Sibilio fa il vuoto in seconda e Burragato e Romani spingono a tutta in una sorta di cronometro individuale per centrare il tempo più basso possibile. Il cronometro dice 3’16”68: cade un record sociale Juniores che durava da 34 anni, il 3’17”62 di Manfredini, Raisoni, Bonelli e Petrella datato 1983. Il presidente Sergio Tammaro, i quattro ragazzi e tutta la Riccardi si siedono idealmente sulla riva del fiume ad attendere le successive due serie: nessuno farà meglio e le maglie verdi conquisteranno uno storico titolo.

Quattro titoli per l’Atletica Riccardi Milano 1946, che aveva esultato venerdì con il titolo nazionale Promesse di Wanderson Polanco sui 100 e che celebra anche il bronzo di un coraggioso Andrea Romani sugli 800 metri Juniores: Andrea prova a seguire Simone Barontini, cede terreno nel finale ma conquista comunque un podio importante in 1’51”43. Per la Riccardi un piazzamento prezioso arriva anche dalla 4x100: Christian Mimmo al lancio, Simone Di Nunno e Dario Burragato nelle frazioni interne e Andrea Cazzaniga in chiusura con lo stagionale abbassato di otto decimi (43”17) si piazzano settimi.

«Da lassù scendono lacrime verdi» è il dolce pensiero del presidente Sergio Tammaro per Renato, papà della nostra società. La Giovane Riccardi ci ha fatto davvero sognare.

TUTTI I PIAZZAMENTI DELLE MAGLIE VERDI A FIRENZE 2017

100m Promesse M: 1° Wanderson Polanco 10”35

200m Promesse M: 1° Simone Tanzilli 20”70

400m ostacoli Juniores M: 1° Alessandro Sibilio 51”98

4x400m Juniores M: 1ª Atletica Riccardi Milano 1946 (Simone Di Nunno, Alessandro Sibilio, Dario Burragato, Andrea Romani) 3’16”68

800m Promesse M: 3° Andrea Romani 1’51”43

Marcia 10.000m Juniores M: 5° Davide Marchesi 46’00”82

4x100m Juniores M: 7ª Atletica Riccardi Milano 1946 (Christian Mimmo, Simone Di Nunno, Dario Burragato Andrea Cazzaniga) 43”17

Martello Promesse M: 13° Alessandro Grizzaffi 44.51

 

FOTO Colombo/FIDAL

Seguirà il fotoservizio di Mario Grassi.

Flash News

Graduatorie

Presidente Memorial

5xmille

Una bella novità: da quest’anno è possibile donare il 5 per mille all’Atletica Riccardi Milano 1946!

Esprimete la vostra scelta in favore della nostra società: basta inserire questo codice fiscale 80143690156.

clicca qui

Sponsor

Galleria Fotografica

Dove siamo

Contatti

Segreteria Viale Repubblica Cisalpina 3 - 20154 - Milano
Orari Da lunedì a venerdì dalle 15 alle 19
Telefono 02 33103998 e 391 7382833
E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.